Avvisi di accertamento INPS falsi

26 luglio 2019

A seguito della segnalazione di alcune aziende che stanno ricevendo a mezzo PEC Avvisi di Accertamento Inps, si informa che queste comunicazioni sono FALSE e non va dato nessun riscontro potendo risultare anche dannose per i pc (virus/bachi).

L’Inps comunica infatti che sono giunte più segnalazioni relative ad avvisi di addebito, notificati da aziende a mezzo PEC, ma non hanno nulla a che vedere con l’Istituto e non risultano neanche censite in INIPEC.

Le aziende coinvolte hanno la possibilità di:

  •    inviare la segnalazione ufficiale all’indirizzo PEC della propria sede di competenza e della Direzione Centrale Entrate e recupero crediti.
  •    procedere con una segnalazione all’Autorità giudiziaria competente (Polizia Postale).

 

Archivio news

 

News dello studio

set2

02/09/2021

Lavoratori in quarantena da Covid-19 senza indennità di malattia

Per i lavoratori del settore privato in quarantena affetti da Covid-19 nell'anno 2021, manca al momento il riconoscimento dell’indennità di malattia. E’ quanto riferisce l’INPS

feb18

18/02/2020

Nuove modalità di invio Mod. Certificazione Unica 2020 – da enti pubblici

Il personale dipendente che nel corso dell’anno 2019 ha percepito somme a titolo di CIG ordinaria/straordinaria e/o a titolo di NASpI (ex disoccupazione) con pagamento diretto a cura dell’INPS

feb10

10/02/2020

Cuneo Fiscale

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 29 del 5 febbraio 2020 il decreto legge n. 3 del 05/02/2020, recante “Misure urgenti per la riduzione della pressione fiscale sul lavoro

News

set21

21/09/2021

Isee corrente: nuove regole di aggiornamento e verifica dati dichiarati

L’INPS, nel messaggio n. 3155 del 2021,

set21

21/09/2021

Dichiarazione RED: chi deve presentarla per il 2020 e come procedere

Con il messaggio n. 3154 del 2021, chiarisce